Nessuna novità: è solo campagna elettorale

marzo 20, 2007

senza-titolo3.jpgNessuna novità.
Che brutto spettacolo.

Nel l’Unione dopo aver chiesto ai cittadini se gradivano questo o quel candidato, in grande rispetto (sic) per la democrazia, hanno ringraziato i 2600 volenterosi paganti, e con un classico “contrordine compagni” cambiano candidato.
Dopo gli italiani badogliani, ci becchiamo le “primarie alla chiogiotta”.

La campagna elettore si sta definendo.
I candidati sono sul piede di partenza… qualcuno è già in marcia e con il faccione sul retro degli autobus.

Due dei candidati sono ex sindaci, qualche lista di appoggio agli attuali candidati sono liste promosse da ex sindaci.
Una ha il nome “gli amici dell’ex sindaco”, in odore di conflitto di interessi in quanto il predetto ex sindaco presiede il comitato che dovrebbe controllare la par condicio fra i candidati.

sen6.JPGL’attuale sindaco scende a fianco dell’ex sindaco, attuale consigliere regionale, che per “spirito di servizio” non contento di aver partecipato a quella lunga lista di amministratori che hanno accompagnato la decadenza di questa città si ricandida a guidarla a costo di ridursi a 1/3 gli emolumenti.

Poi ogni candidato, per la maledizione del bipolarismo, imbarca chiunque può portare la sua piccola manciata di voti.

Sono rientrati in gioco fascisti dichiarati, (la fiamma tricolore e forza nuova) sdoganati e ripuliti, comunisti dichiarati, gruppi di interessi… Di tutto di più.

I programmi dei candidati sono fumosi o in via di definizione.

L’obiettivo dei programmi: non scontentare nessuno dei sostenitori.
La realtà dietro i programmi: l’occupazione dei posti di sottogoverno (assessorati, consigli di amministrazione….) e l’accesso a incarichi collegati all’amministrazione.

Questa campagna elettorale fa emergere tutte le debolezze della nostra città:

  • voto di scambio
  • mancanza di una classe dirigente degna di tal nome.
  • fuga dei cervelli
  • allontanamento dalla politica delle persone prive di interessi personali e motivati da idee sul bene comune…

cimg0086a.JPGC’è da temere che chiunque vinca il destino di questa città sia quello di proseguire verso un inesorabile declino fatto di marginalità oltre che geografica, culturale, sociale e produttiva.

Verrebbe da dire: Dio benedica Chioggia… e ci salvi da noi stessi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: